Il Pagamento del nuovo Bollo Virtuale

  Per assolvere l’imposta di Bollo Virtuale liquidata dall’Ufficio ed il versamento dell’acconto con i relativi interessi e sanzioni, come dall’art. 15-bis D.P.R n. 642/1972 dal 20 febbraio 2015 è previsto l’utilizzo del modello F24 inserendo i codici acconto, rata, interessi e sanzioni previsti dalla risoluzione n. 12 del 3 febbraio 2015 in virtù del relativo provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate.

  Inoltre, in prossimità dell’inizio della Fatturazione Elettronica, si è stabilito che, a partire dal primo gennaio 2018, nell’istante in cui un contribuente decide di assolvere il pagamento dell’imposta di Bollo Virtuale, egli od essa deve utilizzare il nuovo modello che è reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

  Tale Nuovo Modello è stato approvato con Provvedimento del 29 dicembre 2017 Prot. n. 306346 del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, ed è inoltre necessario per la dichiarazione, la rinunzia all’autorizzazione, la revoca, l’opzione di pagamento virtuale dell’imposta di bollo per gli assegni circolari.

Post con argomento attinente

Leave a Comment

Le ultime info