La Fatturazione Elettronica ha decisamente cambiato molto all’interno delle procedure in vigore ai fini fiscali per i possessori di Partita IVA. Ad oggi possiamo essenzialmente classificare diversi vantaggi sia quelli squisitamente operativi che fiscali che questa nuova pratica operativa ha portato con se.

I vantaggi operativi

Prima di tutto perchè la Fattura Elettronica diminuisce di molto l’uso ed il consumo della carta in questo ambito, se non abolirla del tutto, oltre ad i costi di stampa, di spedizione e di conservazione di tutta la documentazione

La conservazione di tutte le Fatture Elettroniche può anche essere eseguita gratuitamente. Questa opportunità lo rende possibile il servizio reso disponibile dall’Agenzia delle Entrate.

Potendosi acquisire la Fattura Elettronica in formato XML, il velocizzare il processo di contabilizzazione dei dati contenuti nelle Fatture è stato automatico, facendo così risparmiare tanto tempo.

Come se non bastasse si riducono sia i costi di gestione di tale processo che gli errori che si possono generare acquisendo manualmente i dati. Quest’ultima casistica infatti era molto diffusa e generava spesso malfunzioni, ritardi e quindi rallentamenti nelle procedure fiscali.

Infine, essendo certa sia la data di emissione che la consegna della Fattura Elettronica in quanto trasmessa e recapitata solo identificandosi allo SdI, aumenta anche il livello d’efficienza nei rapporti commerciali tra clienti e fornitori.

I vantaggi fiscali

Come anticipato prima, la Fattura Elettronica determina ulteriori vantaggi dal punto di vista strettamente fiscale.

Infatti il sito dell’Agenzia delle Entrate annovera tre diverse casistiche che recano positivi vantaggi per alcuni fruitori:

  • L’Agenzia delle Entrate consente agli operatori IVA in regime di contabilità semplificata che emettono solo fatture (in riferimento all’Art. 22 del D.P.R. 633/72), di non avere l’obbligo di tenere i registri IVA (Artt. 23 e 25 del D.P.R. 633/72).

  • L’Agenzia delle Entrate riduce a soli 2 anni il limite temporale entro il quale si possa procedere ad accertamento fiscale sempre a quegli operatori IVA che emettono e ricevono Fatture Elettroniche sopra i 500€ (in riferimento al termine di decadenza di cui all’Art. 57, 1° comma, del D.P.R. 633/1972 e al termine di decadenza di cui all’Art. 43, 1° comma, del D.P.R. 600/1973)

  • L’Agenzia delle Entrate infine consente a tutti gli operatori IVA, così come anche ai consumatori finali, di consultare ed acquisire copia delle proprie Fatture Elettroniche emesse e ricevute attraverso un semplice e sicuro servizio online messo a disposizione sul proprio sito.

Post con argomento attinente

Leave a Comment

Le ultime info

Il nostro sito Web utilizza i cookie e quindi raccoglie informazioni sulla tua visita per migliorare la visione del nostro sito Web, mostrarti i contenuti dei social media e annunci pertinenti.Consulta la nostra pagina cookies per ulteriori dettagli o accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni Cookies

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web.Fare clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo ai fini a.o. l'usabilità.

Social mediaIl nostro sito web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltriIl nostro sito Web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.