Dall’introduzione del regime della Fattura Elettronica ormai è passato di più di un anno solare, andando anzi a festeggiare tra poco i due anni effettivi d’impiego.

Una svolta epocale per un Paese come l’Italia dove l’alfabetizzazione informatica è a dir poco bassa. E proprio partendo da questa base vediamo questi cambiamenti cosa possono aver portato con se.

Di sicuro l’impatto più ampio di questa nuova procedura in un tema così delicato d’invio e ricezione della Fatture Elettronica ha modificato usi ed abitudini.

I grandi gruppi aziendali hanno subito un impatto minore, com’era ovvio attendersi mentre le piccole e medie imprese, da sempre il cuore pulsante dell’industria e del PIL italiano, si sono dovute fare carico di nuovi usi, di nuove procedure. Una cosa è però certa: per loro la Fattura Elettronica è stato un qualcosa di complesso, subendola a dir poco.

Infatti la comprensione del sistema ha portato dei problemi ma anche dei risvolti positivi che potremmo definire in tre, macro-argomenti:

  • Il minore utilizzo di carta. Ci vuole poco a comprendere che, essendo tutto il processo della Fattura Elettronica online, l’uso della carta è eliminato al 100%.

  • Drastica riduzione dell’errore umano. Lo SdI, ovvero il Sistema di Interscambio, impone dei controlli rigidi sui dati di ogni singola Fattura Elettronica. Pertanto si eliminano tutti gli errori di forma o di trascrizione umana legati per esempio alla Partita IVA errata, oppure solo ad i calcoli sbagliati, non consentendo alla Fattura Elettronica di giungere a destinazione, ma solo per citare i problemi più ricorrenti in passato.

  • Maggiore tutele e controllo per le aziende. Se si riduce, come scritto precedentemente, l’impatto dell’errore umano, automaticamente la singola azienda riduce di molto il rischio di contenziosi e/o errori. Con la Fattura Elettronica inviare e ricevere Fatture online consente anche un controllo in tempo reale sull’andamento della società. Questo sarà possibile sempre se l’azienda non delega l’emissione della Fattura Elettronica ad una parte terza, di solito al commercialista.

Ma come ogni medaglia, anche la Fattura Elettronica ha un suo rovescio e la sua introduzione ha prodotto eventi negativi che fanno da contraltare a quanto di positivo descritto ora.

Anche in questo caso abbiamo messo in evidenza tre macro-argomenti:

  • Il costo dell’emissione e della conservazione. Sovente quando si impone un certo strumento od una relativa procedura, si contano i danni qualora l’ambiente in cui si opera sia impreparato. Ribadendo che l’utente medio italiano sia poco preparato sul tema informatico, avrebbe consigliato una maggiore dilatazione dei tempi d’inizio della Fattura Elettronica di almeno un altro anno, anche per scegliere al meglio lo strumento software più idoneo ad ogni entità. L’effetto è stato quello di una scelta in molti casi poco mirata, sfruttando sì il sito dell’Agenzia delle Entrate ma di fatto delegando troppo il commercialista, facendo così evaporare gli effetti d’organizzazione interna a cui mirava lo strumento. Inoltre, nel caso in cui l’azienda decida di gestire in autonomia, c’è il costo dello storage, cioè della conservazione del tutto in appositi contenitori hardware, non proprio a prezzi stracciatissimi, anche se in netto calo di recente.

  • Gli errori non formali. Con la Fattura Elettronica non è più possibile correggere una Fattura emessa che abbia superato i controlli dello SdI. A questo è obbligatorio emettere una nota d’accredito a storno della fattura errata e perciò riemettere una nuova fattura.

  • Nessun vantaggio operativo in termini di costo. Di solito in azienda chi sa registrare bene la propria contabilità ottiene un guadagno netto in termini di operatività. Al momento si registra invece una complessità aumentata a causa della difficoltà nella gestione del nuovo regime di comunicazione e trasmissione Fatture.

Post con argomento attinente

Leave a Comment

Le ultime info

Il nostro sito Web utilizza i cookie e quindi raccoglie informazioni sulla tua visita per migliorare la visione del nostro sito Web, mostrarti i contenuti dei social media e annunci pertinenti.Consulta la nostra pagina cookies per ulteriori dettagli o accetta facendo clic sul pulsante "Accetta".

Impostazioni Cookies

Di seguito puoi scegliere quale tipo di cookie consentire su questo sito web.Fare clic sul pulsante "Salva impostazioni cookie" per applicare la scelta.

FunzionaliIl nostro sito web utilizza cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per far funzionare il nostro sito web.

AnaliticiIl nostro sito Web utilizza cookie analitici per consentire di analizzare il nostro sito Web e ottimizzarlo ai fini a.o. l'usabilità.

Social mediaIl nostro sito web inserisce cookie di social media per mostrarti contenuti di terze parti come YouTube e FaceBook. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

PubblicitariIl nostro sito web inserisce cookie pubblicitari per mostrarti pubblicità di terze parti in base ai tuoi interessi. Questi cookie possono tracciare i tuoi dati personali.

AltriIl nostro sito Web inserisce cookie di terze parti da altri servizi di terze parti che non sono analitici, social media o pubblicitari.